Come arredare un ambiente moderno con il marmo nero

Gli ambienti caratterizzati da uno stile moderno sono sempre più in voga negli ultimi anni: dotati di un fascino elegante, si prestano particolarmente bene per spazi pubblici, ma soprattutto privati e di lusso.

Per enfatizzarne ulteriormente la bellezza, si devono scegliere i materiali giusti e su tutti spicca indubbiamente il marmo nero: versatile, raffinato e sofisticato sia nella finitura lucida, brillante che in quella opaca. L’unica cosa a cui si deve prestare attenzione è il suo utilizzo ponderato, per evitare di rendere l’ambiente troppo cupo. Con i seguenti consigli, saprete sfruttare al meglio il marmo nero per enfatizzare la bellezza di un interior design dallo stile moderno!

il marmo nero

Il marmo nero si estrae principalmente in Africa, mentre in Europa le cave si trovano per lo più in Spagna, Francia e Italia. Tra le varianti più famose, troviamo:

  • Marmo portoro: noto anche come marmo di Portovenere, viene estratto nella provincia di La Spezia ed è caratterizzato da particolari venature dorate. Ideale per elementi decorativi, rivestimenti e pavimentazioni.
  • Marmo Marquina: un marmo nero con venature bianche che si estrae in Spagna. È estremamente ricercato e lo si utilizza per pavimentazioni, mobili, caminetto e per decorare il bagno.
  • Marmo nero assoluto: proveniente dal Sudafrica, presenta un colore nero e venature bianco grigiastre. È particolarmente resistente e, proprio per questo motivo, si utilizza per realizzare i piani da lavoro in cucina, i pavimenti e i rivestimenti dei bagni.
  • Marmo imperatore: questo marmo nero non presenta venature, ed è molto apprezzato nell’outdoor.
  • Marmo Sahara Noir: un marmo nero molto apprezzato per le venature lineari bianche e dorate. Si estrae in Tunisia e lo si utilizza per i bagni, i rivestimenti e i pavimenti.

il marmo nero negli ambienti moderni

Come accennato all’inizio, quando si utilizza il marmo nero è importante abbinarlo con cura al resto dell’arredamento moderno, per evitare di rendere l’atmosfera troppo cupa e per non avere l’impressioni che gli spazi si rimpiccioliscano. Nell’interior design, viene molto utilizzato per i pavimenti, soprattutto nel bagno, cucina e salotto, oltre che per elementi d’arredo quali caminetti e scale. Il marmo nero si abbina molto bene al legno, alle tonalità neutre e anche all’oro e all’argento, per rendere un ambiente altamente sofisticato. Le finiture preferite sono quella lucida o opaca.

il marmo nero: utilizzi e abbinamenti

In un ambiente moderno, il marmo nero trova amplio utilizzo in diverse zone della casa e per diversi scopi. Ecco i più comuni e consigliati:

  • Pavimento: il marmo nero utilizzato per le pavimentazioni si abbina perfettamente ad una stanza dallo stile minimal; inoltre, viene messo in risalto dalle pareti in tonalità chiare, oltre che da elementi decorativi dorati, soprattutto negli spazi più ampi. Ottimo inoltre l’accostamento con mobili dalle tonalità scure come bordeaux o blu.
  • Bagno: il marmo nero in questo contesto richiama quasi l’ambiente elegante della spa, ed è perfetto da abbinare con grigio o metallo per un tocco moderno in più. Intramontabile poi è la scelta di una pavimentazione in bagno nero e bianco con effetto a scacchiera.
  • Cucina: i piani da lavoro, banconi o isole sono particolarmente apprezzate se realizzate in marmo nero. Per un tocco industriale, vi consigliamo di abbinarli al legno (possibilmente scuro) e a dettagli in ferro o metallo.
  • Salotto e camera da letto: in soggiorno, il marmo nero viene utilizzato soprattutto per i pavimenti o per il camino, e viene risaltato al massimo se accostato ad un arredo minima e studiato, che non distolga dunque l’attenzione dalla sua bellezza propria. In camera da letto infine, è consigliato per decorare la parete su cui appoggia il letto o per piccoli complementi d’arredo.

Potrebbe anche piacerti