Moda e marmo: il progetto di Carrieres Du Hainaut

Quale legame può unire la Hainaut Blue Stone®, la più elegante ed emblematica delle pietre naturali belghe, con i cappelli leggeri e ariosi creati da Fabienne Delvigne, fornitore ufficiale della Corte belga? Un senso innato dell’estetica e della raffinatezza, uno spirito pieno di inventiva, una dose illimitata di creatività al servizio dei materiali più nobili… e un atteggiamento pieno di audacia!

uno spirito innovativo

Dal 1888, anno di fondazione dell’azienda, Carrières du Hainaut® non ha mai smesso di innovare e di sfidare la pietra blu con creatività. Infatti, se questo materiale, eccezionale per la sua resistenza e per l’estetica unica, viene utilizzato per numerose costruzioni ed edifici pubblici, ha sedotto i progettisti fin dall’inizio del suo sfruttamento. Vivace e ispiratrice, la Pietra Blu Hainaut® è associata alla creazione. Nel corso degli anni e dell’utilizzo, numerose innovazioni hanno evidenziato le sue infinite possibilità in termini di resistenza, applicazione, forma, consistenza e colore. L’Art Nouveau, avendo evidenziato la sua capacità di combinarsi con molti materiali come il vetro o il metallo, ha aperto la strada a questi sorprendenti “matrimoni” creativi.

audacia immutata

Un secolo dopo, lo spirito audace di Carrières du Hainaut® rimane lo stesso. Carrières du Hainaut® si è posta la sfida di far uscire questo materiale unico dal mondo dell’edilizia e dell’architettura per associarlo al design e alla decorazione. Così, annunciano a sorpresa l’associazione di due mondi diversi: avere una creazione in pietra blu disegnata dalla stilista belga Fabienne Delvigne.

no: non creeranno un cappello!

Per la Biennale Interieur 2014, Jan Devroey – Brand Manager di Carrières du Hainaut® – ha affidato a Fabienne Delvigne la sfida di reinterpretare la Pierre Bleue du Hainaut® e di progettare uno stand di 80 m2. L’emblematica pietra blu belga, un puro prodotto belga, rielaborato da un rinomato marchio di design belga con una dimensione internazionale. “La sfida è stata quella di creare questo concept secondo i miei criteri, ovvero l’eleganza, la leggerezza e l’ariosità dei miei progetti. Come posso tradurre questi aspetti, per me molto importanti, in pietra blu?”, spiega il designer. “Mi sono convinto quando ho visitato le Carrières. Essere nelle viscere della terra, in questa vastità, è impressionante. Ero vittima dell’incantesimo di questo luogo magico. Vedere le Carrières e vedere come si lavora la pietra mi ha ispirato. Ho visto subito la pennellata, un insieme di linee e curve.”

una sfida artistica e tecnica

Insieme sono riusciti a trasformare la pietra blu, originariamente dura, dritta e massiccia, in un oggetto leggero, arioso ed elegante, con curve e controcurve. “Questo nuovo concetto è in contrasto con tutto ciò che abbiamo fatto in precedenza. Dare leggerezza a un materiale pesante, creare una linea fluida e continua in pezzi di queste dimensioni ha richiesto molte settimane di riflessione e ricerca di nuove tecniche per creare queste curve e controcurve in un materiale che di solito viene lavorato con linee rette” spiega Jan Devroey, Brand Manager di Carrières du Hainaut®. Carrières du Hainaut® ha superato i limiti della manipolazione della pietra blu, dell’inventiva e dell’innovazione per vincere questa sfida.

Il risultato è un ambiente innovativo: due muri di pietra lunghi 11 metri, dalle linee delicate e ariose, composti da una quindicina di blocchi di 8 cm di spessore, meticolosamente uniti tra loro per creare curve fluide. Questa composizione unica di 80 m² richiede non meno di 16 tonnellate di Hainaut Blue Stone® e quasi sei mesi di preparazione tecnica. “Per il pavimento dello stand abbiamo scelto la pavimentazione EnoPasso®”, spiega Jan, “Questa pavimentazione di colore grigio scuro tendente al nero satinato è la combinazione perfetta tra l’aspetto invecchiato della superficie delle piastrelle e un look moderno, grazie ai bordi segati non invecchiati. Perfettamente adatto agli stili di oggi”. Questa pavimentazione liscia e scura offre un sottile contrasto con l’imponente struttura verticale grigio chiaro, con il suo aspetto granuloso. L’improbabile connubio tra la Pietra Blu Hainaut® e il delicato universo di Fabienne Delvigne dà vita a una sorprendente impresa tecnica. Anche se tutto sembrava opporre questi due mondi, alla fine si tratta di scolpire un materiale. L’incontro di due passioni, ma guidate dagli stessi criteri di eccellenza, qualità, creatività, arte, eleganza, raffinatezza e bellezza dei materiali.

Potrebbe anche piacerti